Stern

Rubrica scientificaLa terapia LED per ogni cute, e non solo

Non semplici LED, ma un vero e proprio trattamento efficace per il "ringiovanimento cutaneo".

Prof. Dr. Fulvio Tomaselli

La terapia LED per ogni cute, e non solo

Il LED è un piccolo diodo, all’interno del quale i movimenti degli elettroni producono un raggio di luce. Ad esempio, i recenti impianti di illuminazione sfruttano questo dispositivo luminoso in quanto economico e duraturo.

La terapia con la luce (fototerapia), invece, è nota da molti anni in diversi campi della Medicina. In quello della medicina rigenerativa, si vuole indurre l’organismo a sfruttare le proprie risorse in una sorta di “auto-cura”, impiegando gli effetti benefici della luce. La rigenerazione è alla base della vita. In dermatologia, l’adozione della tecnologia a LED continua a crescere. La ricerca indica che i LED possono essere usati per trattare differenti condizioni cutanee ed essere associati a terapie generali o locali, risultando clinicamente vantaggiosi per efficacia, sicurezza delle lunghezze d’onda non ionizzanti, basso costo e facilità d’uso domestico. La tecnologia LED ha numerose applicazioni anche nel campo della medicina estetica, sia come trattamento isolato, che in concomitanza di altre procedure estetiche, infiltrative, peeling, luce pulsata e microneedling.

L’efficacia del LED è legata a determinate frequenze che si evidenziano col colore della luce emessa. Gli effetti sulla fisiologia cutanea vanno dalla riduzione dell’infiammazione, alla produzione di collagene, interessante nel trattamento della perdita di tono cutaneo, essendo il collagene la principale proteina di sostegno. Quindi la fototerapia LED è un trattamento efficace per il “ringiovanimento” cutaneo, dimostrato attraverso la misurazione oggettiva microscopica che evidenzia l’aumento del collagene e delle fibre elastiche. Oltre a risultati estetici, sono stati dimostrati risultati significativi per il trattamento di acne, cicatrizzazione delle ferite, psoriasi, cheratosi attinica (lesioni legate a esposizione solare eccessiva).

La Dèesse Mask esiste in due versioni, una ambulatoriale con 770 LED impiantati in una maschera rigida adattata al volto, e una domiciliare con 150 LED che permette di continuare la terapia, garantendo un effetto curativo e anti-aging in continuità. L’applicazione è semplicissima e, mentre per la Dèesse Mask ambulatoriale è utile che il medico alterni le varie lunghezze d’onda (luci colorate) a seconda delle necessità, la Dèesse Mask domiciliare ha una programmazione automatica e di un colore risultante dall’ unione di LED diversi (sarà richiesta solo l’accensione). Data la caratteristica della Dèesse Mask domiciliare, dove i LED sono impiantati su un supporto flessibile e adattabile, oltre al viso possono essere trattate ginocchia, decolletèe, braccia e ogni altra superficie cutanea.

La funzione del Sistema Dèesse Mask è di mantenere e rinnovare la fisiologia e le strutture elastiche e di sostegno della cute, ponendosi nell’ambito della prevenzione, della rigenerazione e del mantenimento dello stato cutaneo in forma assolutamente fisiologica.

Personalmente, consiglio questa terapia per il “ringiovanimento” della cute a lungo termine a chi vuole intraprendere un percorso estetico con risultati graduali, evitando antipatiche modifiche immediate dell’immagine del volto. 

Dèesse Pro Mask - La Maschera a LED per la Fototerapia più richiesta

Domande per l' Esperto

    Open chat